Miglior prezzo garantito ed offerte esclusive solo qui sul nostro sito!

The Past, The Present and The In Between – Republic of Mozambique Pavilion

Gonçalo Mabunda, The Architect of the Circle, 2019, Scarti di metallo e munizioni dismesse, 64 x 44 x 160 cm


Il Padiglione Nazionale del Mozambico alla 58. Biennale d'Arte di Venezia a cura di Lidija Kostic Khachatourian, vuole illustrare  attraverso u'attitudine contemporanea il difficile passato della nazione del Mozambico e le sue tragiche conseguenze, tuttora evidenti nella società di oggi. Gonçalo Mabunda, Mauro Pinto e Filipe Branquinho - i tre artisti contemporanei più rappresentativi del Paese, tutti cresciuti nel periodo post-coloniale, durante una delle più sanguinose guerre civili del secolo scorso (1977 - 1992) - interpretano il tema dell'esposizione attraverso diverse pratiche artistiche, con stili e risultati diversi, indagando ognuno sulla condizione socio-economica del proprio Paese, analizzando il passato e mettendo in discussione il presente, riflettendo sulla violenza, la corruzione e l’ingiustizia sociale, nella speranza di un futuro migliore.



  1. Parole chiave: venezia, arte contemporanea, arte.it, palazzo mora, nozio business, mostre 2019, biennale 2019, gonçalo mabunda, mauro pinto, filipe branquinho, padiglione della repubblica del mozambico, lidija kostic khachatourian